28 thoughts on “Incidenti in Bici

  1. Iniziamo noi ciclisti a non fare i pirla, a rispettare gli stop ed i semafori, a dare le precedenze, a NON USARE LE CUFFIETTE per sentire la musica o il telefono e sopratutto usiamo il buon senso! Purtroppo non possiamo controllare gli altri ma possiamo lavorare su noi stessi.

  2. Davide, hai sempre fatto dei video interessanti e che mi sono spesso piaciuti molto. Però non credi di generalizzare e polemizzare un po’ troppo recentemente? Se uno vuole stirare un ciclista non ha bisogno di un suv, basta una panda dell’83. Mi sembra poi un controsenso parlare oggi di sicurezza quando ieri hai “suggerito” di usare delle auricolari per ascoltare della musica mente si pedala (per quanto poco trafficate). Sembri dare l’impressione di non avere più la stessa passione che avevi prima verso il ciclismo .. o almeno questa è quello che percepisco io. In bocca al lupo, ciao 🙂

  3. Il modo migliore per godersi la bici è la mtb. Sentieri e strade sterrate sono decisamente più sicuri della bdc dove per strada c’è sempre il distratto che rischia di asfaltarti. Ad ogni uscita su bdc sembra una roulette russa infatti tendo sempre a fare più salita possibile proprio perché meno trafficate. Grande Davide. Buona domenica 👍🏻

  4. Da ciclista e da automobilista dico a tutti di rispettare il codice della strada e di mettersi in fila quando si va in gruppo le chiacchiere si scambiano al bar o durante la pausa

  5. da ciclista motociclista e automobilista
    ci dovrebbe essere un serio giro di vite per i colleghi ciclisti che non rispettano strisce pedonali semafori rossi che usano auticolari e cellulari andrebbero sanzionati e suona il telefono basta fermarsi strava può aspettare se vai dritto a una rotonda e lo scemo di turno col suv, smart, motorino ti viene contro devi avere mani libere e orecchie libere per essere reattivo

  6. poi tra l'altro, se non è cambiato con la riforma al codice della strada le auricolari non si possono utilizzare ne in bici ne per attraversare la strada a piedi,
    quindi dalla ragione si potrebbe passare al concorso di colpa se non al torto io cmq mi fa piacere trovare gente che la pensa come me-

  7. Io consiglierei di NON pedalare in cunetta per cercare di occupare meno spazio possibile, se un automobilista ha la sensazione d' avere tutto lo spazio per se stesso passa dritto incurante , penso sia piu giusto impegnare il normale spazio di UNA bici in modo che sia evidente il bisogno della giusta cautela da parte di chi ci supera

  8. Leggo molti riferimenti negativi riguardo agli auricolari… Io li uso sempre e sento bene musica + telefonate + rumori ambientali.

  9. Il mondo dell'auto è passato dal piccolo cinquino degli anni 50 ai Suv attuali andando in una direzione totalmente opposta al buon senso…una società civile li metterebbe al bando favorendo l'uso delle bici(elettriche o muscolari) e magari di veicoli elettrici ma piccoli, leggeri e con potenze contenute, che consumano poca corrente…non serve molto all'ambiente fare una macchina da 4-5 posti da mille e più chili che occupa 8 metri quadri, usa una batteria da 40 kilowatt e viene usata per muovere una persona sola nel 90 per cento della sua percorrenza…

  10. Buon giorno Davide e buona domenica a tutti, Davide ma la legge sulle cuffie è stata abolita? Perché se non erro la multa è di 160 euro e la legge del 1993

  11. Che i boschi siano sicuri non ci metterei la mano sul fuoco. Spesso si trovano cavi o fil di ferro ad altezza collo oppure pezzi di legno chiodati 😢

  12. Io la smetterei di punzecchiare e richiamare all.ordine sempre e solo i ciclisti! Gli automobilisti son 10volte tanti……in tanti/e sono incapaci alla guida, in tanti/e sono arroganti e prepotenti e non solo vs i ciclisti ma.verso vecchio col cappello trattore camper ecc ecc…..in tanti/e non rispettano assolutamente ne il codice della strada ne il buon senso alla guida! Poi però si deve sempre richiamare all ordine il ciclista! Ce ne sono di imbecilli anche in bici…..ma un decimo di quelli che ne trovi in auto! Manca il buon senso e la cultura! L italico è arrogante in bici in auto in motorino e pure a piedi…….è un problema di cultura…..non di ciclisti! Da noi tutti hanno fretta, tutti hanno ragione, tutti si sentono in diritto dovere di fare quel che gli pare e guai a alzar la voce…….le scuse, anche se in pieno torto, è una cosa non concepita! Ah però sti ciclisti…..

  13. Io utilizzo da sempre tutti i dispositivi adatti, rispettando il codice. Certo è che le teste di cocco esistono sia tra i ciclisti che tra gli automobilisti. Importa solo stare molto attenti e tornare a casa. Per quanto riguarda la mtb sto pensando di prenderla, spero a breve. Cmq ben detto concordo a pieno quello che hai detto.

  14. Ho sempre posseduto una MTB e una bici da strada, ma ultimamente la seconda sta prendendo molta polvere. Il motivo? Lo stato pietoso(diciamo pure criminale) delle strade. Vivo tra la provincia di Milano e quella di Pavia e ti inviterei a visitare la superficie lunare di queste importanti arterie. 💀

  15. MTB più sicura della BDC? Fino a un certo punto. Ieri sulle alture di Genova in sterrato pietroso un bel cane da guardia di un gregge mi ha inseguito, a momenti o mi ammazzo io o mi mordeva il cane… per non parlare di ostacoli a bordo scarpata ecc ecc. Sicuramente non ci sono vetture a investirti, ma ci si può fare male uguale, senza contare che se ti ferisci in un luogo sperduto i soccorsi sono sicuramente meno celeri ad arrivare. Infatti in MTB è un po' come andare sott'acqua, sempre in due mai da soli.

  16. Daccordo con te Davide, bisogna continuare ad andare in bici… anzi, più biciclette circolano sulle strade più gli automobolisti prima o poi impareranno a rispettarci. Sarebbe giá una gran cosa se rispettassero i limiti di velocità esistenti, sai quanti incidenti in meno!?
    Le strade sono di tutti, non solo delle auto, ma purtroppo in Italia l'automobile è un culto.

  17. Non e possibile che magari nell'ultima decade i ciclisti siano cresciuti di numero in maniera esponenziale e quindi sia relativamente matematico che siano aumentati gli incidenti
    Sia perché le infrastrutture sono indecenti e non adatte a tale numero di ciclisti e sia perché manca la mentalità…
    Nel mio piccolo spero in una grossa riduzione delle auto a favore di bici e mezzi pubblici

  18. Il velodromo come la bambola gonfiabile :-):-):-)
    Ma dai, poveri, mi sembri un po' esagerato 🙂

  19. Salve Signor Davide come sempre le tematiche da lei analizzate e proposte sono puntuali e precise, al momento che si apre la stagione dovrebbero le scuole il comune la provincia e la Pol Strada a fine anno scolastico dedicare tali impegni e risorse per educare le prossime generazioni ad una sana e civile convivenza👍👷

  20. Daccordissimo sui dispositivi di sicurezza, consigliati ma non obbligatori, ma secondo me necessari. Uso la bici tutti i giorni per andare a lavoro (5km+5km) fortunatamente la maggior parte su pista ciclabile. Nei giorni liberi la uso per fare delle lunghe uscite, sia su strada che in mezzo ai boschi. Uso la bici anche per andare a fare la spesa poiché unico mezzo di locomozione disponibile e ne sono contentissimo. Però ad ogni incrocio, ad ogni semaforo, ad ogni intersezione o uscita da una pista, mi rendo conto che chi vive in questo paese (Italia) non vuole assolutamente le biciclette sulle strade. Non dobbiamo migliorare noi ciclisti, ma sono gli automobilisti che devono imparare ad essere più disciplinati sulle strade.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *